Blog

Il Blog del commercialista per le attività e professioni

BonusPartita IVASettembre 13, 2022da Studio Maffei0BONUS RISTORANTI, GELATERIE E PASTICCERIE – CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER ACQUISTO ATTREZZATURE

mange

Fondo ristorazione e pasticceria

È in arrivo un Fondo ristorazione e pasticceria, un aiuto per risollevare il settore. Le imprese, infatti, potranno contare su contributi fino a 30 mila euro. Così le eccellenze dell’agroalimentare italiano e della gastronomia verranno premiati con i nuovi fondi del MIPAF.

Il bonus di 30.000 euro per le imprese del settore della ristorazione e della pasticceria italiana è garantito con il decreto firmato da poco dal Ministero delle politiche agricole e alimentari. Il decreto sul fondo ristorazione stabilisce le modalità e i criteri l’erogazione dei contributi “a sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano”.

Il fondo ristorazione è destinato alle singole imprese. Ma il requisito fondamentale è che queste attività siano a sostegno della gastronomia e dell’agroalimentare italiano. La dotazione finanziaria totale si aggira intorno ai 56 milioni di euro. Il Ministero distribuirà 25 milioni per il 2022 e 31 milioni per il 2023 con il fondo ristorazione.

Tutte le aziende impiegate nella ristorazione e che possono beneficiare del bonus avranno agevolazioni – per ogni singola impresa – per il 70% dell’investimento fino ad un massimo di 30.000 euro per acquisto di

  • macchinari professionali
  • acquisto altri beni strumentali durevoli innovativi.

i beneficiari sono le imprese di ristorazione con somministrazione, le pasticcerie e le gelaterie:

  • iscritte da almeno 10 anni al registro delle imprese
  • o in alternativa quelle che, nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto, hanno acquistato prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI (Sistema di qualità nazionale di produzione integrata), SQNZ (Sistema di qualità nazionale zootecnica) e prodotti biologici.

Presentata domanda e ottenuto il riconoscimento del bonus, Come si accedere al fondo ristorazione? l’impresa che richiede il bonus deve appartenere alla categoria della ristorazione con somministrazione. Le pasticcerie e le gelaterie  devono essere iscritte da almeno dieci anni al registro delle imprese. Oppure nei dodici mesi precedenti alla richiesta hanno acquistato prodotti certificati DOP, IGP, Sqnz (sistema di qualità Nazionale zootecnica) o i prodotti biologici che coprono almeno il 25% degli acquisti totali se si tratta della ristorazione, oppure della pasticceria gelateria per almeno il 5%).

POSSIBILE Una piattaforma per richiedere il bonus

Il Decreto del Ministero delle politiche agricole e alimentari ha stabilito le modalità di richiesta al Fondo ristorazione e pasticceria. Mancano alcuni dettagli sull’invio della domanda. Si attende, quindi, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per capire l’operatività della misura, i tempi e le modalità per ottenere il contributo. Quello che è sicuro è che sarà necessario presentare tutte le fatture e le ricevute degli acquisti che rientrano tra le spese ammissibili. Per poter accedere al fondo è indispensabile che i pagamenti siano stati effettuati con mezzi tracciabili (carte di credito, bancomat, assegni o bonifici bancari).

Il Ministero metterà a disposizione una piattaforma apposita, la procedura sarà gestita da Invitalia per l’inoltro delle domande. Sarà possibile lo svolgimento di tutta la procedura online, che consiste nell’invio dei documenti utili alla richiesta.

 

 

 

Hai bisogno di una consulenza? Clicca qui

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *